Scegli La Migliore
Soletta Interna (Step 5)

Ballerine con scarpe da punta danzashop

Scegli La Migliore Soletta Interna Per Il Tuo Piede

Le solette delle scarpe da punta sono realizzati con diversi strati di cartone incollati tra loro con una colla mischiata a frammenti di cotone e cartone, molto pressati. Le colle possono essere naturali o sintetiche, anche con caratteristiche termoplastiche. Gli strati di cartone e la quantità di materiale e colla utilizzati, determinano quindi lo spessore e la durezza della suola.

Per stabilire qual è la durezza della soletta interna più adatta al tuo piede devi tenere conto dei seguenti elementi:

Tipologia Collo del Piede ♦ Forza del Piede ♦ Peso/Altezza ♦ Preferenze dell’Insegnante ♦ Preferenze della Ballerina

La durezza della soletta interna è un aspetto delle scarpette da punta che rappresenta una scelta strettamente personale per le ballerine esperte ed è spesso una scelta altrettanto mirata delle insegnanti per le ballerine alle prime armi. La soletta interna ideale deve avere determinate caratteristiche in base al piede/corpo della ballerina.

Considerato che ogni ballerina ha una struttura corporea e del piede unica, è inaccettabile pensare di far utilizzare lo stesso prodotto/modello/durezza della soletta interna a tutte le ballerine dello stesso un corso di danza. La ballerina dovrebbe indossare una scarpetta che la completi e che non le causi problemi, invece di prediligerne una qualsiasi solo per uniformità estetica o per comodità. Bisogna fare molti tentativi per arrivare alla scelta della soletta interna più adatta.

E’ altrettanto probabile che le preferenze della ballerina in merito alla durezza della soletta interna cambino con il crescere del piede e l’evolvere del tempo.

Ciò potrebbe generare confusione…

Molte insegnanti richiedono delle solette interne specifiche per le ballerine che stanno iniziando ad utilizzare le punte.

In genere è bene iniziare con una soletta interna morbida e flessibile per rafforzare i piedi della ballerina. Tuttavia ci sono alcune allieve che iniziano corsi di danza in età più avanzata, o che hanno una fisicità già “matura”, per peso o altezza, per cui potrebbero non avere il giusto supporto utilizzando una prima punta eccessivamente leggera.

Anche ballerine non al primo anno di punta possono aver bisogno di solette flessibili,  perché magari non hanno ancora un buon collo del piede, o la giusta forza alle caviglie, o hanno subito un trauma e devono rinforzare la muscolatura.

Oggi esistono delle punte con una soletta prearcuata, ossia piegata già in fabbrica. Vedendo queste scarpe di profilo è subito evidente questa forma arcuata; salendoci su le allieve sentiranno una spinta che le aiuterà a stare in equilibrio e a lavorare il passaggio dalla mezza punta. Da qualche anno esistono anche solette flessibili, che si riconoscono dalla la lettera F accanto a quella che ne indica la durezza (es. MF = MEDIUM FLEXIBLE). Queste solette danno un effetto “elastico”, ossia salendoci su si avverte una maggiore aderenza all’arco plantare e tenderanno meno a spezzarsi. Solitamente chi ha un collo del piede eccessivo tende a scegliere punte più rigide pensando a punte più forti che durano di più. Ma attenzione: se tendete a spezzare le solette, probabilmente avete bisogno di scarpe con solette più flessibili per dare supporto all’arco plantare, ma con ali più alte e spesse per dare maggiore sostegno al piede.

Come fare la scelta giusta?

Bisogna valutare attentamente la scelta della prima punta, perché c’è il rischio di scoraggiare le principianti se non si fanno le scelte giuste sin dall’inizio.  Un’allieva che appoggia su una soletta interna troppo rigida, troverà estremamente difficile stare sulle punte.

Un’allieva che, invece, utilizza una soletta interna troppo morbida non riuscirà a posizionarsi correttamente sulle punte e ciò, a lungo andare, può provocare lesioni.

Valutate se riuscite a salire passando per la mezza e se riuscite a poggiare tutta la piattaforma di appoggio senza sentirvi buttate indietro o in avanti..

Ricorda: I Piedi Di Una Ballerina Cambiano Continuamente!

Le ballerine con esperienza e le professioniste possono scegliere la soletta interna in base alle loro preferenze. Anche qui, sono importanti fattori quali altezza e struttura fisica, ma l’elemento determinante per questa categoria di ballerine è la forza. Magari potranno scegliere punte diverse per la lezione o lo spettacolo.

Ricordiamo che i piedi di una ballerina cambiano continuamente. Una soletta interna “media” per l’anno X, potrebbe non andare bene per l’anno Y ed essere quindi sostituita da una più rigida. Anche il tipo di collo del piede influenza la tenuta della soletta interna!

Un altro aspetto importante è dato dalla lunghezza della soletta, che può essere anche di 3/4: ciò che conta è che non dovrebbe mai coprire tutto il tallone. Anche lo spessore della soletta esterna conta, perché se è troppo alta, potrebbe dare un effetto “zoccolo” o “ scalino”, con relativi problemi di stabilità nell’appoggio del piede a terra.

La soletta interna sbagliata crea vari problemi

Le tre immagini che seguono rappresentano piedi che indossano scarpe da punta con differenti solette interne. Osserva le differenze di appoggio e posizione tra le seguenti solette interne: troppo flessibile, corretta e troppo rigida!

NormalArchThumb-it
HighArchThumb-it
FlexibleFlatArch-it
VeryHighArchThumb-itRigidFlatArch-it

LEGGI ANCHE:

Scarpe Da Punta: Come Scegliere La Più Adatta

Scegli Il Tipo Di Box | Step 1

Scegli l’Altezza Della Mascherina | Step 2

Definisci La Larghezza Del Tuo Piede | Step 3

Definisci l’Altezza Del Profilo | Step 4

Scegli Il Modello Di Tallone | Step 6

Al prossimo articolo,

Assunta Granata

More from Assunta Granata

Aggiungi Un Posto A Tavola!

Intervista al regista Fabrizio Angelini Continua l'intervista al regista Fabrizio Angelini, che...
Read More

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *